Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

A - B - C - D - E - F - G - H - I - J - K - L - M - N - O - P - Q - R - S - T - U - V - W - X - Y - Z

Dal 2006 professore ordinario nel S.S.D. M-DEA/01 (Discipline demoetnoantropologiche). Laureata in Lettere (con indirizzo antropologico) all'Università di Roma "La Sapienza" nel 1981. Dal 1984 vincitrice di concorso e docente di ruolo in Materie letterarie presso la scuola secondaria di I grado. Dal 1989 al 1997, ricercatrice di antropologia culturale presso l'Università degli Studi di Cassino (Facoltà di Lettere e Filosofia); dal 1998 al 2006 professore associato presso L'Università di Roma "Sapienza". Tra i suoi percorsi di ricerca: l'antropologia del mondo antico; l'antropologia simbolica, con particolare riguardo al rapporto tra corpo e identità di genere; l'antropologia dei processi migratori, con attenzione privilegiata ai paesaggi sociali dell'Africa sub-sahariana e ai territori di accoglienza connessi con i sistemi scolastici italiani. Negli ultimi anni ha sviluppato una specifica linea di ricerca sui saperi e le pratiche connesse con l'etnopsichiatria, con particolare attenzione alle prospettive sincroniche e diacroniche delle pratiche di cura nelle forme di disagio mentale, al rapporto tra mito e protoclinica nel mondo antico e alle potenziali "contaminazioni" antropologiche delle nosografie psichiatriche nei processi di inserimento scolastico di bambini stranieri. Dal 2005 è responsabile di un progetto di ricerca finalizzato alla riabilitazione e alla valorizzazione degli Archivi coloniali del cercle di Bandiagara (Mali).

Go to