A. AncoraPsichiatra e psicoterapeuta di formazione relazionale-sistemica, si occupa da più di venti anni di tematiche transculturali sia in Italia (Puglia, Sardegna, Lazio) che in altri Paesi (Siberia, Mongolia, Guatemala, Grecia). Ha pubblicato numerosi lavori sull'argomento. È fra i curatori del testo "Longlong - psichiatria transculturale in Papua Nuova Guinea", per le edizioni Celi-Faenza (1987) e dell'edizione italiana del libro di P. Watzlawick "La realtà inventata", Feltrinelli Milano (1983). Ha curato "Psichiatria e Culture" di J. Leff per le edizioni Sonda di Torino (1993). Attualmente svolge attività clinica nei servizi territoriali di Roma, coordinando il Servizio di terapia familiare per patologie gravi della ASL RM-B (UOC) XVIII). È professore a contratto di psicoterapia presso l'Università degli Studi di Trieste.

 

camille aubaudeCAMILLE AUBAUDE è nata a Parigi il 13 ottobre del 1959. Laureata in Lettere, è una delle personalità di spicco della città di Amboise.
Dopo aver insegnato all'Université Paris III Sorbonne nouvelle, e presso università straniere (Egitto, Stati Uniti, Giordania), rappresenta la poesia francese in numerosi convegni e festival di poesia e riceve poeti nella Maison des Pages di Amboise, una strana casa medievale che ha restaurato e che ha dato il nome a una collana di poesia che accoglie poeti contemporanei. Alla Maison de la Poésie, al teatro Molière, a Parigi, anima dei «Dialogues de Poésie».
«Un immaginario femminile, segreto, fecondo, indimenticabile. L'unione dell'Oriente e dell'Occidente, dell'amore e della solitudine, della cultura e della libertà mi fa sentire il vostro canto immenso e senza freni», ha osservato Léopold Sédar Senghor. L'opera di Camille Aubaude privilegia una folla di lettori anonimi o celebri, e anche di fotografi, attori di teatro, cineasti e pittori. Difesa sin dal 1979 da Henri Michaux, poi Jorge Luis Borges, Julia Kristeva, Claude Vigée, Marguerite Duras, Henri Bauchau, quest'opera densissima contempla al suo interno rac-colte poetiche, traduzioni, saggi letterari importanti come Les Femmes de lettres, Le Mythe d’Isis de Gérard de Nerval, critiche letterarie, artistiche e cinematografiche, prose liriche e racconti sotto forma di «diario»: La Maison des Pages e Le Voyage en Orient.

È nato a Oviedo, capoluogo delle Asturie, Cattedratico emerito di Psichiatria e Psicologia Medica all'Università Complutense di Madrid; Accademico dell'Accademia Reale di Medicina; Dottore Honoris Causa in varie Università; Presidente dell'Associazione Spagnola di Psichiatria e Psicologia Sociale; Direttore dell'Istituto degli psichiatri di lingua spagnola. Ricopre numerosi altri incarichi scientifici. È Direttore della rivista Psicopatologίa. Brillante oratore, ha tenuto importanti conferenze in varie Università e Accademie. Attento alle variazioni culturali e ai contesti esperienziali dell'uomo moderno, è autore di più di 400 pubblicazioni. Tra le sue opere occorre citare: Fundamentos de la psiquiatrίa actual (1979), Formas actuales de neurosis (1981), Personalidad del alcohólico (1988), La depresión y su diagnóstico. Nuevo modelo clίnico (1988), Psicologίa médica y social (1989), Alcoholdependencia (1992), Estigmas, levitaciones y éxtasis (1993), Vencer la depresión (1994), Psicologίa del terrorismo (1994), Las otras drogas (1996).

Professore emerito all'Università del Vermont, ha dato contributi in numerosi convegni, ha scritto articoli su Alfred Adler per enciclopedie e ne ha curato il suo volume The science of living.

Rowena R. Ansbacher, sua moglie, è stata per lungo tempo associata a lui come primo curatore di The Journal of Individuai Psychology. Insieme, gli Ansbacher, hanno curato due libri degli scritti di Adler, The Individuai Psychology of Alfred Adler e Superiority and Social Interest.

Nasce a Roma nel gennaio del 1974. Il suo primo incontro con la cocaina risale al 1992.

Per diciassette anni ne resta schiavo finché una sera del 2009, non riuscendo a sostenere più gli sguardi delusi di sua moglie e dei suoi due figli piccoli, dice "basta" .
Da allora inizia la risalita di un essere umano che cerca di riappropriarsi del suo ruolo di padre, di marito e soprattutto di "uomo".

 

Psichiatra e psicopatologo di grande fama, è stato Primario dei Servizi Psichiatrici della Regione Toscana. Presidente della Società Italiana per la Psicopatologia Fenomenologica è autore di numerosi testi tra cui segnaliamo La vergogna e il delirio, con M. Rossi Monti (1990), Ossessione eRivelazione con G. Stanghellini (1992), La diagnosi in psichiatria (1997), Patologia di un eremitaggio (2002), Caduto da una stella (2005), La veritàprivata (2008), Esperienze psicotiche (2011), Delia, Marta e Filippo.Schizofrenia e suindromi sub-apofaniche (2012).

B. BulzomiLaureata in Storia del Teatro e dello Spettacolo all'Università Sapienza di Roma con il massimo dei voti, nel 1997/1998 ha frequentato un corso di giornalismo. Nel 2005/2006 si è diplomata in regia teatrale presso l'Accademia europea del teatro e dello spettacolo di Roma. Da quel momento ha avuto diverse esperienze come assistente alla regia, prima presso la sopracitata Accademia, poi presso il Teatro dell'Opera di Roma. Ha svolto nel 2006/2007 attività di assistente volontaria presso la cattedra di teatro della prof.ssa Mara Fazio all'Università Sapienza. Ha partecipato a Venezia nel 2007, come stagista, al Campus della Biennale di teatro Goldoni e il teatro nuovo. Ha recensito per Ariel (Quadrimestrale di Drammaturgia dell'Istituto di Studi Pirandelliani). Ha di recente fondato una giovane compagnia di teatro amatoriale in cui svolge attività di regista. Ha pubblicato Regina Bianchi, Regina del palcoscenico, e "Cantate nude" Eduardo e Pirandello fra teatro e psicoanalisi, Edizioni Universitarie Romane, 2008.

Psicoterapeuta di indirizzo sistemico relazionale è ricercatore presso il dipartimento di Psicologia, sezione cognitiva dell'Università di Roma "La Sapienza", dove svolge la sua attività di ricerca e sperimentazione nel settore M-PSI/04, sull'applicazione alla programmazione didattica dell'Operatore Sinettico nella scuola dell'obbligo. Afferisce alla Facoltà di Psicologia 1 dell'Università "La Sapienza" per il corso di laurea in "Intervento clinico per la persona, il gruppo, le istituzioni". È professore aggregato all'insegnamento della Psicologia dello sviluppo e mediazione familiare, presso la cattedra della professoressa Anna Oliverio Ferraris. È docente all'Istituto di Ricerche Europee in Psicoterapia Psicoanalitica, per la scuola di Specializzazione in Psicoterapia Psiconalitica riconosciuta dal M. I. U. R. Ha pubblicato volumi e articoli sulle ricerche e sperimentazioni sui problemi posti dal consumo di televisione e media da parte dei ragazzi in età scolare, in merito al rendimento scolastico e alle influenze dei media sui processi cognitivi.

Nasce a Catania nel 1988. Dopo un intenso e breve percorso di studi si laurea nell'estate del 2011 presso l'Accademia di Belle Arti della sua città in Conservazione dei Beni Culturali. Si interessa per il suo lavoro di tesi alle tradizioni del suo paese, alle manifestazioni del culto e ai significati che esso racchiude, pubblicando degli articoli per alcune riviste d'arte siciliane. Oggi prosegue gli studi presso l'Accademia di Belle Arti con un corso di laurea in Fotografia, perseguendo un vivo interesse per le feste popolari dell'isola, che ritrae ed espone già localmente.

Formatosi agli studi di Lettere-Discipline dello Spettacolo e di Teologia, ha conseguito con lode il Master in Bioetica nel 2005. È titolare di incarichi di docenza universitaria. Esperto di questioni relative alla Bioetica Animalista, nonché dell'analisi delle modalità con le quali i mezzi mediatici in generale, e il cinema in particolare, si accostano alle tematiche bioetiche, è anche critico cinematografico e letterario. Autore di circa 280 pubblicazioni, tra articoli e brevi saggi (inerenti la bioetica, il cinema e la letteratura), è stato tradotto e pubblicato in Francia, Portogallo e Uruguay.

Gianuario Buono
Psicologo Psicoterapeuta
Dirigente Psicologo DSM Pomezia Az. USL Roma H

 

Ha collaborato alla cattedra di Neurologia, Facoltà di Medicina, dell'Università di Roma "La Sapienza", con il professore Raffaello Vizioli, neuroscienziato di fama mondiale, e al Dipartimento di Scienze Psichiatriche della stessa Università con il professore Francesco Bruno, uno dei massimi esperti nel campo delle devianze psichiatriche. Ha svolto attività nei Centri di riabilitazione, Istituti per minori disadattati e insufficienti mentali, Poliambulatori, Tribunale di Roma, Ministero della Giustizia, Presidenza del Consiglio dei Ministri. È autore di numerosi libri e saggi che spaziano nei più diversi campi delle neuroscienze, della psichiatria e della psicoanalisi. Ha ricevuto premi e riconoscimenti per "gli alti meriti culturali e scientifici della sua opera".

 


Hédi Bouraoui

Hédi Bouraoui è nato a Sfax (Tunisia), il 16 luglio del 1932. Formatosi in Francia, insegna e scrive a Toronto (Canada). Professore Emerito alla York University, ha ricoperto numerose cariche amministrative presso la celebre università canadese. Membro della Società Reale del Canada (Accademia delle Lettere e delle Scienze umane) e Ufficiale nell’Ordine delle Palme Accademiche, ha creato il programma multiculturale del College universitario Stong e fondato il Centro Canada-Mediterraneo. Ha organizzato numerosi convegni internazionali sulla creatività-critica, sulla francofonia e la letteratura maghrebina. Si considera un poeta, romanziere, saggista e critico letterario di una francofonia plurima: On-tario francese, Maghreb, Africa subsahariana, Caraibi. Nel 2003, l’Université Laurentienne gli ha conferito il Dottorato Honoris Causa per la «sua opera di creazione e critica letteraria di fama nazionale e internazionale». Ha pubblicato una ventina di raccolte poetiche, tra cui Nomadaime (1995), Transvivance (1996), Struga suivi de Margelle d’un festival (2003), Sfaxitude (2005), Adamesque (2009), Traversées (2010), Livr’Errance (2013), una dozzina di romanzi, ricordiamo Retour à Thyna (1996), La Pharaone (1998), Puglia à bras ouverts (2007), Cap Nord (2008), Les Aléas d’une Odyssée (2009), Méditerranée à voile toute (2010), Paris berbère (2011); una decina di saggi critici, in particolare La Francophonie à l’estomac (1995), Transpoétique. Éloge du Nomadisme (2005); dei racconti, tra cui Rose des sables (1998), messa in scena in arabo in Egitto (2002), e in commedia musicale in italiano, Rosa del deserto (2012). Le opere di Hédi Bouraoui sono state tradotte in varie lingue, soprattutto in italiano, dalle Edizioni WIP di Bari. La produzione bouraouiana è stata coronata da prestigiosi riconoscimenti internazionali in Francia, Tunisia, Canada, Italia... È stato nominato Cittadino Onorario del capoluogo pugliese, e dei Comuni di Acquaviva delle Fonti (Bari) e Orbetello (Grosseto).

Transpoétiquement vôtre Anthologie 1966 2016

 

undefined

È poeta, narratore, novellista. È inoltre co-direttore di una associazione letteraria, 'Les Ricochets Poétiques', membro della Société des Gens de Lettres, della Société des Poètes Français e socio del P.E.N. club francese. Ha ottenuto per la sua opera il Prix de l'Académie de la Poésie Française nel 2008 e figura in diverse antologie, fra cui Poésie de langue française (Seghers, 2008), Haïti 2010, numero speciale della rivista «Intuitions» (D'Ici et D'Ailleurs), Poètes francophones contemporains (Ellipses, 2010), Attention Travail! (L'Harmattan, «Accent tonique», 2010)... Ha pubblicato otto raccolte poetiche. L'ultima, intitolata Songe de soleils et de traverses, è apparsa per le Éditions du Cygne nel dicembre 2010.

Luisa Bonfiglio, laureata in psicologia, collaboratore scientifico Laboratorio di Ricerca Scientifica sull'educazione alla salute H.E.R.A.C.L.E. (Health Education Research Area Center Learning and Evalutation) concentra i suoi studi sulle tematiche della Didattica e Pedagogia Speciale, Psicologia dello sviluppo, Psicologia dell'educazione.

Nato a Poggiardo (LE) il 25 novembre 1980, vive a Otranto (LE). Dal maggio 2007 è giornalista del principale quotidiano on line locale, "LeccePrima", del periodico d'informazione "II Gallo"; collabora anche con la rivista "Spicilegia Sallentina". Compiuti gli studi di filosofia e teologia, ha conseguito il baccellierato in Sacra Teologia presso la Pontificia Facoltà Teologica dell'Italia Meridionale di Napoli. Nell'aprile 2008 si è laureato in Scienze della Comunicazione presso l'Università degli studi del Salento. Esperto di progettazione e informazione Web e di linguaggi audio televisivi e cinematografici, e appassionato di storia locale, lavora a importanti progetti culturali ed editoriali. Collabora inoltre con il mondo della scuola alla redazione di alcuni progetti didattici.

È un cavaliere dell'ideale, un poeta che toto corde si affida alla memoria intuitiva, che cerca la ragione vera delle cose attraverso la parola semplice, cui dà un'energia totale. Egli cerca — e trova — l'enigma delle cose, con un continuo atto di svelamento, alla ricerca del mistero dell'essere. Nella sua poesia siamo agli albori del Verbo, alla parola pura e incontaminata, a quel senso di bellezza che gli uomini hanno perso, e che solo la poesia potrebbe ridare. Le stele della memoria dolce si ergono all'orizzonte. Ogni punto e ogni oggetto lasciano intuire un percorso, un viaggio, un mondo, un sogno. È una memoria positiva, mai vana, lanciata sulla grandezza dell'uomo del XXI secolo, chiamato a ritrovare i punti cardinali dell'avventura umana. Nostalgia del sogno, senso del luogo ancestrale, ritmo d'infanzia, sulla linea dell'intuizione. Michel Bénard è uno dei fari della poesia intuitista. (Giovanni Dotoli)
MICHEL BÉNARD è nato a Reims il 17 novembre 1946. Prix de l'Académie frangaise, Cavaliere nell'Ordine delle Arti e delle Lettere, poeta, pittore astratto, saggista, ex animatore radio-culturale (più di mille trasmissioni al suo attivo), consigliere culturale del "Cénacle européen des Arts et des Lettres" e responsabile di mostre in diversi enti nazionali ed europei, redattore per numerose riviste, fondatore di premi letterari, ha portato avanti delle campagne con Amnesty International, "Poètes sans frontières", in particolare, per un umanesimo più incisivo e una maggiore libertà d'espressione degli artisti e degli scrittori nel mondo intero, in un'epoca in cui riappare lo spettro inquietante dell'oscurantismo. Vincitore di numerosi premi, tra cui il "Prix européen Jean Monnet", il "Prix Jean Cocteau", il "Prix de poésie du Festival d'Avignon", il "Prix Wilfrid Lucas", il "Prix Michel-Ange", l'"Orphée de la poésie", il "Prix Henry Meillant", ecc., ha pubblicato più di quaranta opere e libri d'arte, alcuni in edizione bilingue francese e rumeno tradotti dalla poetessa Manolita Dragomir-Filimonescu.

Psicoterapeuta, lavora da molti anni nel campo della ricerca in psicoterapia dei soggetti in età evolutiva e della coppia. Ha studiato a Roma, PhD in psicologia clinica, Università San Diego (California). È didatta e docente di Psicoterapia presso la Scuola Europea di Psicoterapia Scientifica e presso la Scuola di Specializzazione in Psichiatria, Università degli Studi de' L'Aquila. Ha completato la formazione e specializzazione in psicoterapia psicanalitica breve con il professor E. Gilliéron (Losanna) e ha curato la traduzione in lingua italiana delle sue opere, pubblicate presso le Edizioni Universitarie Romane. Nel 1990 ha pubblicato Età Evolutiva e Psicoterapia Breve. Lavora a Parigi, ai gruppi di supervisione di psicoterapia per operatori delle istituzioni presso il C.E.F.R.A.P. (Centro francese per la formazione e la ricerca applicata in psicologia) diretti dal professor Gilliéron.

 gianninibonaiutohd1È stato per oltre venticinque anni Professore ordinario di Psicologia generale nell'Università di Roma "La Sapienza", ove ricopre pure l'insegnamento di Psicologia delle arti. Svolge compiti didattici nel Dottorato di Ricerca in Psicologia Dinamica, Clinica e dello Sviluppo (indirizzo "Creatività e sue componenti dinamiche") e in Scuole di Specializzazione. Nel 1992 ha tenuto un corso sull' argomento dello Human Stress nella University of California, sede di Irvine. Per il quadriennio 2000-2004 è stato eletto Presidente della International Association of Empirical Aesthetics, l'organismo mondiale che coordina gli studiosi interessati alla Psicologia dell'arte e all'estetica sperimentale. Dal 1988 è condirettore della "Rassegna di Psicologia", il periodico pubblicato a cura dei Dipartimenti di discipline psicologiche dell' Ateneo di appartenenza. In campo scientifico ha portato rilevanti contributi innovativi, teorici e sperimentali, che coprono un'ampia gamma di argomenti: motivazioni umane, emozioni, percezione, creatività, valutazione di nuovi still di condotta, meccanismi di difesa psichica, condizioni dell'esperienza estetica, teoria dello humour.

Professore associato confermato presso la Facoltà di MEDICINA E CHIRURGIA - Istituto di

Psichiatria e Psicologia - Università Cattolica del Sacro Cuore.

È nato a Firenze net 1948. Laureato in Scienze Biologiche, ha insegnato Scienze Naturali, Chimica e Fisica nella scuola media superiore. Ha svolto studi sull'ambiente per il Comune di Scandicci e collaborato con Biologia e Genetica dell'Università di Firenze per ricerche sulla socialità dei mammiferi pubblicate negli Atti della Società Toscana di Scienze Naturali di Pisa. Ha scritto numerosi articoli a carattere scientifico, storico e psicologico sulla rivista "Città di Vita" di Firenze. Tiene conferenze per associazioni e enti culturali, tra cui tre edizioni del Festival di Psicoanalisi promosso dal Comune di Fidenza. Per l'Università dell'Età Libera dell'Agenzia Formativa Sestoidee del Comune di Sesto Fiorentino ha tenuto i corsi "Il comportamento tra biologia e psicoanalisi" (2008); "Evoluzione dell'intelligenza" e "Psiche e Society" (2009); "Storia del pensiero e della civilta" (2010). Attualmente sta preparando altri corsi e conferenze, a Sesto Fiorentino, Firenze e Pisa con l'Università degli Adulti Unidea. Siti visibili su internet.

È Ricercatrice nel Dipartimento di Scienze dell 'Educazione, Università degli Studi "Roma Tre", ove insegna Psicologia generale e Psicologia della personalità, con annesso Laboratorio. Ha inoltre compiti didattici nella Scuola di Specializzazione per Insegnanti di Scuole Secondarie, Università del Lazio. Fa parte della Società scientifica internazionale STAR, che studia lo stress e le sue ripercussioni emotive. È membro dell'Associazione Italiana di Psicologia, Sezione di Psicologia Sperimentale; nonché dell' International Association of Empirical Aesthetics. Ha svolto apprezzate ricerche sia in collaborazione con P. Bonaiuto e con altri, sia individualmente, privilegiando la sperimentazione guidata dall'analisi fenomenologica e dalla riflessione psicodinamica. Contributi significativi riguardano tecniche originali ed effetti contro-intuitivi nei trattamenti sperimentali di stress o comfort; la valutazione dell'intolleranza del conflitto e dell'incongruità; i relativi riverberi sul gusto estetico e su condotte eticamente rilevanti; le relazioni fra differenti tratti di personalità, inclusa l'attitudine allo humour e vari meccanismi di difesa psichica.

 

Antonella Colonna VilasiEsperta di psicologia giuridica, storica, giurista, internazionalista e criminologa, svolge attività didattica in vari atenei italiani, su tematiche criminologico-forensí; è esperta di criminalità organizzata di stampo mafioso e non, di mafia e mafie, di terrorismo e intelligence. È autrice di numerosi testi su questi argomenti.

 

 

 

 

 

 

Un conflitto atipico

 

B. CallieriNato a Roma il 17 luglio 1923, morto a Roma il 9 febbraio 2012, Bruno Callieri un maestro della fenomenologia e un grande padre della psichiatria. Fu uno dei fondatori della psicopatologia fenomenologica italiana, la nuova scuola che prendendo le mosse dall'insegnamento di Jaspers, Brentano e Husserl, oltre che degli altri scienziati della psicopatologia, fonda sull'interazione tra soggettività e mondo esterno la spiegazione delle dinamiche che determinano comportamenti in linea o fuori registro dalle dimensioni canoniche dell'esistenza.

 

 

 

Percorsi di uno psichiatraLa problematica attuale delle condotte pedofileQuando vince lombraCorpo esistenze mondiMedusa allo specchioAttraversando

CRISTIANO CHESI ha un dottorato in Scienze Cognitive ed è attualmente docente di Linguistica Computazionale presso l'Università di Siena. Svolge la sua attività di ricerca presso il Centro Interdipartimentale di Studi Cognitivi sul Linguaggio (CISCL). Ha collaborato con vari centri di ricerca, tra cui il Massachusetts Institute of Technology, l'Università di Ginevra, l'Istituto per la Ricerca Scientifica e Tecnologica di Trento, la City University di Londra e l'Università di Rennes 2. Ha pubblicato diverse opere su disabilità linguistica e su aspetti linguistico-formali quali: "Alcune osservazioni sulle produzioni verbali non-standard dei bambini sordi" (L'educazione dei sordi, 2006); "Phases, left branch islands, and computational nesting" (con V. Bianchi, Upenn, Philadelphia, 2006); "Phases and Complexity in Phrase StruCture Building" (LOT, Utrecht, 2004).

Presidente Emerito dell'Associazione Italiana Rorschach.

Laureata nel 2005 in Scienze Giuridiche presso la Facoltà di Giurisprudenza di Lecce, ha conseguito il diploma di laurea specialistica in Giurisprudenza presso la LUMSA di Roma con votazione di 110/110 e lode. Ha conseguito il titolo di Dottore in Giurisprudenza con la tesi di laurea "Turismo sessuale e pedofilia". Svolge la pratica forense per conseguire l'abilitazione ed esercitare pertanto la professione di Avvocato e si interessa prevalentemente di dinamiche familiari e di tematiche concernenti i minori.

Laureata in farmacia. Esercita presso la sede farmaceutica n. 18 del comune di Massa Carrara.

G. Catalfo

Laureato in Medicina e Chirurgia, specialista in Psichiatria, Psicoterapeuta di indirizzo Fenomenologico-Gestaltico.
Specializzato in Psichiatria sotto la direzione del prof. Eugenio Aguglia, si è formato come Psicoterapeuta presso l'Istituto di Gestalt Therapy di Ragusa con Giovanni Salonia e Valeria Conte.
Ha approfondito la formazione presso la Scuola fiorentina di Psicopatologia Fenomenologica, con i maestri Bruno Callieri, Arnaldo Ballerini, Lorenzo Calvi, Giovanni Stanghellini, Mario Rossi Monti e Gilberto Di Petta.
E' Autore di una monografia e di diverse pubblicazioni scientifiche, anche su riviste internazionali.
E' responsabile di progetti terapeutici individuali per pazienti affetti da gravi psicopatologie, presso Comunità Terapeutiche Assistite e Centri di Riabilitazione ove in atto presta servizio.
Collabora con i Tribunali di Catania e di Termini Imerese, per i quali ha effettuato diverse Consulenze Tecniche e Perizie Psichiatriche.
Svolge attività di libero-professionista presso gli Studi di Catania e di Adrano come psicoterapeuta, psichiatra e consulente forense.

Schizofrenia Intercorporeità e studio dei fenomeni psicopatologici

 

 

 

È responsabile di Psicologia Clinica del SAIFIP - Az. Osp. San Camillo- Forlanini, Segretario dell'Osservatorio Nazionale sull'Identità di Genere - ONIG e responsabile clinico dell'Istituto di Psicoterapia Familiare e Relazionale, Roma.

È nata a Roma nel 1965. Ha intrapreso studi classici e socio-educativi. Da sempre alla ricerca della Verità, l'ha scoperta in Cristo a 21 anni. Sei anni dopo è entrata nella famiglia delle Suore Orsoline del Sacro Cuore di Maria. Attratta dal Mistero di Dio, ha studiato Spiritualità, diplomandosi nel 2000 con un lavoro su Giovanna Meneghini, pubblicato col titolo Nel cuore di Dio. Nel 2013 ha conseguito la Laurea in Scienze Religiose. Da oltre venticinque anni Si dedica con passione alla crescita umana e spirituale dei giovani, attraverso le più svariate attività, per lo più in ambito pastorale. Fermamente convinta dell'importanza di comunicare, ama farlo soprattutto utilizzando le parole, la musica e ... il 'silenzio'.

Nata il 7 Maggio 1991 a Piedimonte Matese (CE), cresciuta ad Amorosi, piccolo paese del Beneventano, frequenta il liceo classico Caio Ponzio Telesino di Telese Terme. La sua passione per la letteratura fantasy risale a quando, tredicenne incontrò la famosa trilogia "Il Signore degli anelli".

Nato a Roma l'8 novembre 1956, laureato in Scienze Industriali, indirizzo economico aziendale. Dopo un'esperienza significativa in ambito politico, dal 1975 al 1987 ha lavorato presso una primaria banca di interesse nazionale. Successivamente e fino al 2012 ha prestato la propria attività professionale nell'ambito delle PMI, maturando una profonda esperienza sul campo sia per quanto attiene le problematiche economico finanziarie che organizzative, nonché per quelle dinamiche antropologico familiari che, spesso, diventano il "limite" che rende la famiglia per lo più impreparata a "vivere" il passaggio generazionale. Oggi più di ieri è convinto che la PMI sia e rappre-senti l'ossatura produttiva di coesione sociale dell'Italia e dei futuri Stati Uniti d'Europa, in grado di sostenere l'economia in divenire se saprà rinnovarsi, innovando, essendo essa stessa contenuto e contenitore di valori culturali, ove vivono e si confrontano quotidianamente esseri umani e non numeri.

architetto libero professionista, nonché laureato in Metodi per la valutazione, la previsione e il controllo dei sistemi socioeconomici presso la Facoltà di Scienze Manageriali, Ud’A di Chieti-Pescara.

Analisi dei dati

è Dottore di Ricerca in Politiche sociali e sviluppo locale conseguito presso la Facoltà di Scienze Politiche dell’Università di Teramo.

Analisi dei dati

A. Di Petta(1964) È neuropsichiatra e psicopatologo di formazione fenomenologica, e stato allievo del compianto prof. Bruno Callieri. Già Direttore dell'U.O. Doppia Diagnosi-Centro Giano ASL NA 2 Nord, è Dirigente Medico presso il SPDC del P.O. "Santa Maria delle Grazie" di Pozzuoli, DSM ASL NA 2 Nord. Referente per Comorbidita psichiatrica dei tossicodipendenti e attivo presso il Carcere femminile di Pozzuoli, socio fondatore della Scuola di Psicoterapia e Fenomenologia Clinica di Firenze e vice presidente della Societa Italiana per la Psicopatologia Fenomenologica, redattore capo della rivista Comprendre, Archive International pour l'Anthropologie et la Psychopathologie Phénoménologiques. Insegna in diverse scuole di specializzazione in psicoterapia ed è autore di numerosi testi.    

ESISTENZA rifIl manicomio466Io e TuNella terra di nessunoFenomenologia psicopatologia e psicoterapiaCopertina Nel nulla esserci di Gilberto di PettaLeila delirio e destino Fenomenologia di un incontroIl paradigma Erlebnis

Giovanni Dotoli

Giovanni DOTOLI, nato il 24 giugno 1942 a Volturino, in provincia di Foggia, è Professore ordinario di Lingua e Letteratura Francese all'Università di Bari Aldo Moro dal 1980 e docente di Francofonia ai Cours de Civilisation Française de la Sorbonne, a Parigi, dal 2012. Dal dicembre 2016 è Professore Emerito dell'Università di Bari Aldo Moro.

È Cavaliere, Ufficiale e Commendatore nell'Ordine delle Palme Accademiche del Governo francese.
Con decreto del 5 maggio 1999, il Presidente della Repubblica francese Jacques Chirac gli ha conferito la "Légion d'Honneur", con il grado di ufficiale, per alti meriti culturali.

Nel 2000 ha ricevuto il Grand Prix de l'Académie Française, per il ruolo svolto nella diffusione della lingua e della cultura francese nel mondo.

Ha fondato e dirige o codirige diverse collane e riviste. È autore di centinaia di libri, saggi e articoli, e curatore di numerosi volumi miscellanei di atti di convegni internazionali, pubblicati in Italia e all'estero.

È specialista del XVI, del XVII, della seconda metà del XIX secolo, dei movimenti d'avanguardia dell'inizio del XX, della francofonia canadese e mediterranea, della cultura popolare, dei dizionari bilingui e monolingui e della poesia contemporanea.

È stato professore invitato all'University of Chicago e all'École Normale Supérieure di Parigi.

È poeta di lingua italiana e di lingua francese. La sua poesia è tradotta in giapponese, francese, inglese, spagnolo, catalano, maltese, albanese, montenegrino, polacco, lituano, slovacco, tedesco, serbo e arabo.

Come poeta ha ricevuto diversi premi, tra cui il Premio Molinello, presieduto da Mario Luzi, il "Prix européen Senghor" e il "Prix Dante" per l'opera completa.

La poetica di Giovanni Dotoli può essere riassunta nella certezza di una responsabilità della poesia oggi, epoca di scienza e di globalizzazione, attraverso il dialogo con la semplicità dell'origine e con le forze essenziali del creato, in una continua ricerca d'amore.

Giovanni Dotoli è uno dei membri più attivi dell'Intuitismo, movimento poetico e artistico fondato in Francia una decina di anni fa da Éric Sivry e Sylvie Biriouk.

è Dottore di Ricerca in Culture, Linguaggi e Politica della Comunicazione, conseguito presso la Facoltà di Scienze della Comunicazione, dell’Università di Teramo.

Analisi dei dati

Psicoterapeuta di indirizzo analitico. È Docente, Didatta e Supervisore (SSSPC-UPS, Roma; SSPIG, Palermo; SSPC-IFREP, Roma). 

Laureatasi alla Sapienza col Prof. Vezio Ruggieri (docente di Psicofisiologia Clinica con fondamenti biologici dei processi mentali), è stata Cultrice di Materia.

All’humus psicofisiologico, l’Autrice ha combinato la passione per la psicoanalisi, allargando la sua ricerca all’Ipotesi dell’Eclissi del corpo dello psicoanalista A.B. Ferrari, allievo di W.R. Bion.

Col Prof. Ferrari ha condotto la sua analisi e le supervisioni, partecipando al suo gruppo di ricerca clinica.

Fra Ananke e Kronos.jpg

 

è Statistico sanitario presso l’Agenzia regionale sanitaria, Dottore di Ricerca in Sanità pubblica e Docente a contratto di Statistica Medica presso la Facoltà di  Medicina e Chirurgia, Ud’A di Chieti-Pescara

Analisi dei dati

Née en 1962 à BMedina Arjonaedmar (Sierra Mágina) en Andalousie, Encarnación MEDINA ARJONA est professeure de Littérature Française à l'Université de Jaén (Espagne). Elle a rédigé une thèse sur Émile Zola. Elle dirige un groupe de recherche qui travaille sur la rencontre textuelle de la littérature française dans la culture méditerranéenne. Elle est membre de plusieurs projets internationaux dans le domaine de l'histoire des femmes et des rapports entre écriture et société. Ses travaux ont porté et portent sur le roman du XVIIIe au XXe siècle, l'engagement de l'écrivain, les rapports entre l'écrivain et le langage des arts, l'écriture féminine, l'histoire des femmes, le paysage en littérature. Elle a publié des articles sur Mme de Graffigny, Claire de Duras, Stendhal, Nodier, Hugo, Balzac, Gozlan, Marceline Desbordes-Valmore, Quinet, Flaubert, Baudelaire, Zola, Verne, Giraudoux, Martin du Gard, Nizan, Dubuffet, Jankélévitch, Camus, Simone de Beauvoir, Assia Djebar et Butor.

 

Masi

È psicologo e psicoterapeuta ed esercita la sua attività professionale a Roma. È Direttore Didattico dell'Istituto di Logoterapia Italiano (I.L.I.) di Cagliari. È Didatta dell'E.C.A.A.T. (europeancommittee for the analytically advancedautogenic training). È Didatta e Docente di diverse Scuole di Psicoterapia e Counseling. Ha pubblicato varie opere di saggistica in materia di psicoterapia, tra cui:- "Analisi tematica Viaggio nel mondo iponoico-ipobulico", EUR, Roma;- "Ipnositerapia immaginativa", ILI, Cagliari;- "Le tecniche autogene superiori", CISSPAT, Padova;- "Guarire con le idee", ILI, Cagliari. Ha pubblicato due opere di narrativa:- "Una folla dentro di me - storia di possessioni multiple -", EUR, Roma;- "Va' dove ti porta la ragione - la trappola del Casanova -", ILI, Cagliari. Il libro narra, attraverso il racconto di una poltrona-relax, che è quella usata in psicoterapia, la storia di molti pazienti afflitti da disturbi nevrotici di vario tipo e descrive il loro percorso tormentato e vittorioso, per uscire dal tunnel della nevrosi. La poltrona viene così ad assumere il ruolo di uno spettatore neutrale, ma appassionato e partecipe, di tutti i segreti della psicoterapia. L'elaborazione grafica della copertina è di Chiara Scrocco.

La morte coi capelli rossiIl carceriere

 

 

 

Luis Giacomo Macchiavello,

Abogado (UL), graduado en el Asia Pacific Center for Security Studies (EEUU) y en el Center for Hemispherical Defense Studies (EEUU) en Seguridad, Defensa e Inteligencia.

Profesor en la UNMSM, MINDEF y en las FFAA de cursos como Política Internacional, Derecho Internacional Humanitario, Terrorismo Global entre otros.

Expositor en la Conferencia sub-regional de Seguridad en Cartagena, Colombia. También se desempeña como consultor político de diversos medios de prensa nacional e internacionales.

Ha trabajado en el Consejo Nacional de Inteligencia, Ministerio del Interior y Presidencia del Consejo de Ministros, además de trabajar actualmente como analista para empresas mineras, bancos y trasnacionales. Actualmente es fundador del Instituto de Estudios Estratégicos IEE.

Francesco Peluso Cassese

Francesco Peluso Cassese, Ph.D.,M.Sc., Professore Associato M-EDF/01 settore concorsuale Didattica Speciale e Ricerca  Educativa.

Dottore di Ricerca in Psicologia delle Emozioni e della Creatività insegna Didattica, Pedagogia Speciale e Pedagogia delle Attività Motorie presso il Corso di Laurea in Scienze dell'educazione e della formazione - Università Niccoló Cusano.

Direttore Laboratorio Scientifico HERACLE Unicusano.

Direttore riviste scientifiche, iscritto all'OdG Lazio.

Fra le ultime pubblicazioni: (2013) Nuove frontiere per la pedagogia delle attività motorie. Attenzione Attivazione Creatività, Edizioni Univ. Romane; (2013) La comunicazione in ambito educativo. Nuove strategie, Edizioni Univ. Romane.

 Principi di psicopedagogiaIntr. alla psicopat. del giocoAttività motorie picNuove frontiereLa ComunicazioneSclerosiCorpo

 

Olga Lukashevic Perez,

graduated from Universidad Rey Juan Carlos, Spain, she is specializes at the Escuela Diplomatica

de Espana, from 2013 works at the Ministero de Relaciones Exteriores del Perù.

Olga Elena Ramírez Poggi,

es docente de los cursos Política Internacional y Derecho de Integración en la Universidad de Lima

y en Derecho de Comercio de la Universidad Peruana de Ciencias Aplicadas. Magíster en Geopolítica

por la Società Italiana per l’Organizzazione Internazionale (SIOI) y la Rivista Italiana Di Geopolitica.

Asimismo, tiene una maestría de Relaciones Internacionales y Commercio Exterior del Instituto de

Gobierno de la Universidad San Martín (USMP). Realizó un máster en Derecho Procesal Constitucional

en la Universidad Nacional de Lomas de Zamora - Argentina. Y actualmente es candidata a Magister

en Derecho Penal Internacional el Instituto de Altos Estudios Universitario (IAEU) España.

Esercita dal 1980, è docente presso vari lstituti di specializzazione in psicoterapia riconosciuti dal MIUR. Dal 1990 al 1998 ha collaborato alle attività della Cattedra di Psicofisiologia Clinica del prof. Riccardo Venturini all'Università di Roma. Attualmente e direttore del "Master video, fotografia, teatro e mediazione artistica nella relazione d'aiuto" presso la Pontificia Università Antonianum, facoltà di Filosofia. Docente presso il corso biennale in Psicologia Oncologica, Istituto Regina Elena. Dirige le riviste scientifiche Nuove Arti Terapie e Formazione in Psicoterapia Counselling. Negli ultimi anni si è dedicato alla ricerca e allo sviluppo di nuove modalità di intervento artiterapeutiche

.Lo sguardo e lazione

Vilma Recchia, Dottore di ricerca in Storia dell'Architettura, Università "G. d'Annunzio" Chieti-Pescara, autrice con il prof. Michele Di Sivo, del volume "Il Labirinto. Dalla finzione dell'archetipo architettonico alla definizione di architettura relazionale". Si occupa di architettura relazionale collaborando con enti privati e pubblici nel migliorare la coerenza tra spazio e funzione.

Selvaggio

Poeta, saggista, traduttore e critico letterario, Mario SELVAGGIO è Ricercatore di Letteratura Francese presso la Facoltà di Studi Umanistici dell'Università di Cagliari.

Specialista della letteratura francofona canadese e maghrebina contemporanea, si è occupato in particolare della produzione poetica di Gaston Miron e dello scrittore fran-co-marocchino Tahar Ben Jelloun.

È autore di numerosi saggi sulla lingua, la letteratura e la civiltà francese. Ricordiamo, in particolare, i saggi critici Gaston Miron, la poesia, la vita (Schena Editore, 2010) e La città e le sue rappresentazioni nell’opera di Tahar Ben Jelloun (Edizioni Universitarie Romane, 2013).

Da anni impegnato nell'ambito della traduzione letteraria, ha curato l'edizione italiana di numerose raccolte poetiche di autori francesi e francofoni (Gaston Miron, Olivier Marchand, Alice Machado, Matthias Vincenot, Éric Sivry, Sylvie Biriouk, Jean-François Blavin, Marianne Walter, Jacques-François Dussottier, Hédi Bouraoui, Rome Deguergue, Maggy De Coster, Camille Aubaude, Ode, Assia Djebar, Giovanni Doto-li). Nel giugno del 2016, il "Cénacle Européen Francophone. Poésie Arts Lettres", con sede a Parigi, gli ha attribuito il 'Prix Horace' per la traduzione.

Per le Edizioni Universitarie Romane ha creato e dirige con Giovanni Dotoli le seguenti collane: «Les Grands Classiques de la Poésie romantique française - I Grandi Classici della Poesia romantica francese», «Les Poètes intuitistes - I Poeti intuitisti», «Poesia per ragazzi», «Narrativa per ragazzi», «Treno e Immaginario», «Voix de la Méditerranée - Voci dal Mediterraneo», «Les Dictionnaires de notre Temps - I Dizionari del nostro Tempo» (quest'ultima condiretta insieme ad Alain Rey).

Dal 2014, dirige con Giovanni Dotoli «Skené. Revue de Littérature française et italienne contemporaines - Rivista di Letteratura francese e italiana contemporanee» (Schena Editore - Alain Baudry et Cie).

Giulia Torregiani, laureata in psicologia, collaboratore scientifico Laboratorio di Ricerca Scientifica sull'educazione alla salute H.E.R.A.C.L.E. (Health Education Research Area Center Learning and Evalutation) concentra i suoi studi sulle tematiche della Didattica e Pedagogia Speciale, Psicologia dello sviluppo, Psicologia dell'educazione.

 


Tessaris

Oria Francesca Tessaris è nata a Padova dove si è laureata in materie letterarie. Attualmente pensionata, ha insegnato per 42 anni nella scuola primaria. Ha abitato 14 anni a Pisa e da 25 risiede a Roma dove vive col marito e la figlia.

Ha una forte passione per la poesia e, fin dall'adolescenza, scrive filastrocche per gli amici. Ha pubblicato alcuni dei suoi testi poetici insieme ad altri autori nella raccolta "Riflessi" edito da Pagine.

Ama immensamente la natura che considera una speciale fonte di piacere e di ispirazione.

e tutto mi sa di miracolo

 

veraldi1Roberto Veraldi, è Professore Aggregato/Ricercatore di Sociologia presso il Dipartimento di Economia Aziendale dell’Università Gabriele d'Annunzio, dove insegna Sociologia dello sviluppo economico.

È altresì, Distinguished Visiting Professor in Sociology presso la Facoltà di Filologia dell'Università di Belgrado, dove insegna Sociologia dei processi culturali presso la Scuola di Dottorato.

Collabora, inoltre, con il Prof. Luis Camarero, della UNED di Madrid, all'interno del Research Study Group of the European Society for Rural Sociology.

Globalizzazione e società localeAnalisi dei datiEtica economia societàGlobale e localeMondi sociologici