Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

A - B - C - D - E - F - G - H - I - J - K - L - M - N - O - P - Q - R - S - T - U - V - W - X - Y - Z

A. Di Petta(1964) È neuropsichiatra e psicopatologo di formazione fenomenologica, e stato allievo del compianto prof. Bruno Callieri. Già Direttore dell'U.O. Doppia Diagnosi-Centro Giano ASL NA 2 Nord, è Dirigente Medico presso il SPDC del P.O. "Santa Maria delle Grazie" di Pozzuoli, DSM ASL NA 2 Nord. Referente per Comorbidita psichiatrica dei tossicodipendenti e attivo presso il Carcere femminile di Pozzuoli, socio fondatore della Scuola di Psicoterapia e Fenomenologia Clinica di Firenze e vice presidente della Societa Italiana per la Psicopatologia Fenomenologica, redattore capo della rivista Comprendre, Archive International pour l'Anthropologie et la Psychopathologie Phénoménologiques. Insegna in diverse scuole di specializzazione in psicoterapia ed è autore di numerosi testi.    

ESISTENZA rifIl manicomio466Il mondo sospesoIo e TuNella terra di nessunoFenomenologia psicopatologia e psicoterapiaCopertina Nel nulla esserci di Gilberto di PettaLeila delirio e destino Fenomenologia di un incontroIl paradigma Erlebnis

Go to